Fonometrie in campo acustica ambientale

P.D Formazione offre il servizio di rilevazioni fonometriche per l’acustica ambientale, al fine di determinare l’inquinamento acustico emesso dalle sorgenti sonore nei luoghi di intrattenimento danzante e di pubblico spettacolo e nei pubblici esercizi.

Il D.P.C.M. 31 Marzo 1998 (Atto di indirizzo e coordinamento recante criteri generali per l’esercizio dell’attività del tecnico competente in acustica) chiarisce ulteriormente la definizione di Tecnico Competente mediante il riconoscimento dei titoli di studio e delle esperienze professionali necessarie per accedere a tale tipo di attività.

Il tecnico competente in acustica ambientale (acronimo TCAA) è quindi un professionista autorizzato per legge ad effettuare misure fonometriche e a eseguire studi tecnici sull’inquinamento ambientale dovuto al rumore. Tuttavia per molto tempo l’accesso alle liste regionali di coloro ai quali era riconosciuta la titolarità di poter svolgere attività professionale nel campo dell’Acustica Ambientale è stato riservato a norma di legge solo a coloro che avevano acquisito esperienza ‘’sul campo’’ in maniera continuata e non occasionale, quindi non necessariamente un professionista specificatamente formato nel settore, ma un qualunque tecnico iscritto ad un ordine professionale che potesse dimostrare di aver svolto esperienza pratica in materia. Negli ultimi anni invece le regioni che hanno acquisito proprie norme territoriali in materia di risanamento dall’inquinamento acustico, hanno previsto che il Tecnico Competente in Acustica Ambientale potesse essere anche quel professionista che, già iscritto ad un proprio ordine professionale come architetti, ingegneri, geometri, geologi, periti eccetera, frequentato un corso di formazione professionale specifico finalizzato all’abilitazione all’esercizio della professione, potesse accedere alle liste dei professionisti accreditati presso la regione di competenza territoriale ma con validità del mandato su tutto il territorio nazionale. Ne consegue che tali figure professionali non solo acquisiscono un’approfondita formazione specifica in materia mediante corsi tenuti da parte di relatori di comprovata professionalità nel settore, ma anche hanno la possibilità di verificare sul campo ciò che la teoria e la normativa ha messo loro a disposizione come strumenti di discernimento delle diverse situazioni e casistiche che possono presentarsi di volta in volta.

La figura professionale come sopra definita è quindi chiamata ad occuparsi di diverse situazioni in materia di acustica quali:

– valutazione di impatto acustico

– valutazione di clima acustico

– piani di risanamento da inquinamento acustico

– progettazione finalizzata alla riduzione di immissione di inquinamento acustico

– progettazione finalizzata alla protezione da inquinamento acustico in ambiente abitativo e lavorativo

– valutazione della salubrità dell’ambiente di lavoro dal punto di vista acustico

– vibrazioni

– valutazione dei requisiti tecnici passivi in ambiente abitativo

Il TCAA è inoltre chiamato ad occuparsi di:

– redazione di piani di zonizzazione acustica

– redazione di regolamenti comunali in materia di acustica ambientale

– valutazione delle proposte di risanamento acustico e modalità e tempi di attuazione

Come si può notare i campi di applicazione delle competenze del TCAA sono molteplici e altrettanto diverse e specifiche sono le norme vigenti che sottendono ad ognuna delle categorie sopracitate e alle quali il professionista deve attenersi per poter effettuare misurazioni, valutazioni, elaborazione dati rilevati per poter dare pareri conclusivi.

FONOMETRIE

rspp

La L.447/95 (Legge Quadro sull’Inquinamento Acustico) all’art. 2 comma 6 cita testualmente:

“… è definito Tecnico Competente la figura professionale idonea ad effettuare le misurazioni, verificare l’ottemperanza ai valori definiti dalle vigenti norme, redigere piani di risanamento acustico, svolgere le relative attività di controllo.”

Inoltre, i suddetti Sistemi di Gestione consentono alle aziende di realizzare i Modelli Organizzativi di cui all´art. 30 del D.Lgs. 81/08 avente potere esimente nei confronti della responsabilità amministrativa dell´azienda in caso di infortuni gravi e gravissimi.